Consegna:
Totale:
(In totale ci sono prodotti nel carrello)
Vado avanti con l'acquisto Ordinazione

I nostri clienti hanno ordinato lo stesso prodotto :

Alcalinizzazione a casa:è più semplice di quello che crede

Alcalinizzazione a casa:è più semplice di quello che crede

Se non ci sentiamo bene, se abbiamo una cattiva digestione, se la nostra pelle presenta dei brufoli, abbiamo le articolazioni dolenti, probabilmente il nostro organismo si è acidificato. In questi casi, può migliorare notevolmente il nostro stato un’alcalinizzazione immediata, per la quale utilizziamo esclusivamente delle materie prime naturali.

Una delle condizioni del funzionamento sano del nostro organismo, è l’equilibrio acido-basico. Se questo manca, può portare ad una serie di conseguenze fastidiose, possono insorgere anche delle malattie.

Perché ci inacifidichiamo?

Secondo molti, l’acidificazione, sempre più frequente, è una “malattia” della civilizzazione, è la conseguenza diretta dello stile di vita moderno. La sua base è il poco movimento, e l’alimentazione non adeguata, l’eccessivo consumo degli alimenti semi pronti o pronti, ricchi di additivi alimentari, come anche l’alcool, i dolci zuccherati (con dei dolcificanti) le bibite gassate, nonché lo stress, con il tempo contribuiscono notevolmente allo sfascio dell’equilibrio acido-basic.

Possono acidificare anche i cibi sani

Anche se, per quanto è menzionato sopra, potremmo pensare che inacidiscono solo gli alimenti insani, purtroppo questo non è vero. In realtà, hanno quest’effetto numerosi verdure, frutti, e spezie, che comunque sono ricchi di componenti benefici. Gli alimenti acidificanti naturali più spesso consumati, senza l’esigenza della completezza, sono i seguenti:

  • legumi (fagioli secchi, lenticchie, ceci), carni, riso integrale, uova, ricotta, farina raffinata, farina d’avena, formaggi, caffè, the (tranne il the verde), cacao, mirtilli, prugne, fragole, frutta essiccata, marmellate, noci, olio di semi di girasole, margarina, pesci di mare, miele, funghi, lievito.

Dobbiamo formare il nostro regime alimentare in modo che, la proporzione degli alimenti (bevande) alcalinizzanti sia ca l’80 per cento, mentre in realtà si verifica proprio il contrario.

  • Alcalinizzano fortemente: l’alga spirulina, l’alga, l’erba d’orzo, l’erba di grano, i roccoli, i cetrioli, il prezzemolo, la maggior parte dei germogli e delle erbe, gli spinaci, i cavolfiori, i peperoni, l’anguria, il limone.

  • Alcalinizzano moderatamente: gli agrumi (lime, pompelmo), pepe di Cayenna, mele, anguria, banana matura, carote, datteri, frutti di bosco, avocado, pera (dolce), albicocca, una (dolce), barbabietola rossa, cavoli, sedano, cipolle, insalata, zenzero, pomodori, basilico, timo, maggiorana, cannella.

I sintomi dell’acidificazione

L’acidificazione è un processo lungo, e per questo motivo, che neanche i suoi sintomi si presentano subito, e inoltre questi sono abbastanza generici. I sintomi più accentuati si presentano, se il valore ideale del pH dell’organismo è molto più basso della fascia del livello di equilibrio tra 7,0 e7,4 (per esempio il valore del pH del sangue è tra 7,35 e 7,45, ma lo stomaco è molto più acido). In quanto riscontriamo i seguenti sintomi, è molto probabile che si è formata l’acidificazione:

  • stanchezza,
  • disturbi del sonno, frequente bruciore di stomaco,
  • ricorrenti eczemi e brufoli,
  • frequenti infiammazioni,
  • mal di testa,
  • disturbi della digestione,
  • infezioni micotiche ricorrenti,
  • capelli e unghie spenti e fragili.

Purtroppo l’elenco di sopra non è per niente completo, dato che per l’effetto dell’acidificazione, neanche la funzione degli organi interni è ottimale, che può creare ulteriori problemi. Anzi, lo sfascio dell’equilibrio acido-basico può aumentare il rischio di certe malattie. I dolori articolari, la seborrea e l’eczema già menzionati, il diabete, il reflusso, eccessiva carie dentale, l’osteoporosi intensificata, e le malattie dovute all’indebolimento del sistema immunitario, sono direttamente collegabili con l’acidificazione.

La cura alcalinizzante è una soluzione sicura

Dato che l’acidificazione non si svolge in tempi brevi, non dobbiamo aspettare dei risultati immediati neanche dall’alcalinizzazione, che la bilancia. Specialmente nel caso, quando vogliamo raggiungere ciò, con il cambiamento del regime alimentare comunque necessario. Con il consumo della quantità adatta degli alimenti alcalinizzanti (non si può ripeterlo a sufficienza che l’80 per cento dei nostri alimenti deve essere alcalinizzante), con il tempo sicuramente si ripristina l’equilibrio acido-basico. Possiamo essere nei guai, se l’acidificazione raggiunge dei livelli da crearci dei disturbi più gravi. In questo caso è fortemente consigliato l’assunzione di integratori alimentari alcalinizzanti di buona qualità. Questi, da una parte, sono estremamente efficaci (agiscono più in fretta del cambio del regime alimentare), dall’altra parte si esclude il rischio di un’alcalinizzazione non riuscita, perché gli alimenti che dovremmo assumere non ci piacciono. È una buona scelta il Green Symbol®, che contiene in un rapporto giusto di ingredienti vegetali acidi e basici. È un prodotto organico (bio), che costituisce una garanzia alla qualità eccellente degli ingredienti, nonché alla loro incontaminazione. Grazie al suo confezionamento in capsule resistenti agli acidi gastrici, i componenti basici raggiungono illesi l’intestino, dove entrano nel flusso sanguigno senza ostacoli. Oltre all’assunzione del Green Symbol® conviene effettuare anche una cura per depurare l’intestino, dato che con ciò possiamo aumentare l’assorbimento dei nutrienti che proteggono la salute.

Riferimenti:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/?term=alkaline+diet&cmd=correctspelling
http://www.webmd.com/diet/a-z/alkaline-diets
https://www.healthline.com/nutrition/the-alkaline-diet-myth#section7
http://www.acidalkalinediet.net/alkaline-foods.php
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28117137

43.90 € / pezzo
Confezione: 250 g
30 Dose sufficiente per un %s giorno
5 contiene %s ingredienti
ingrediente controllato ed organico
garanzia di rimborso di 60 giorni

Nel carrello


ingredienti non modificati geneticamente

Continui a sfoglia tra gli articoli: