Consegna:
Totale:
(In totale ci sono prodotti nel carrello)
Vado avanti con l'acquisto Ordinazione

I nostri clienti hanno ordinato lo stesso prodotto :

La miracolosa farina di semi d’uva: il superalimento versatile

La miracolosa farina di semi d’uva: il superalimento versatile

I semi d’uva, grazie alle loro proprietà curative e benefiche, si distinguono persino tra tutti gli altri superalimenti. Essi infatti ci possono venire in aiuto nella prevenzione e nel trattamento di moltissime malattie, e sono ancora più efficaci se li assumiamo in forma di farina.

Se pensiamo all’uva, subito ci vengono in mente il suo sapore e profumo impareggiabili, ma anche la salute che questo frutto ci può donare. Pochi però sanno che i principi attivi dell’uva sono racchiusi principalmente nei semi. I semi d’uva quindi rappresentano la parte più pregiata della pianta, ma ciò che li rende ancora più preziosi è la forma in cui vengono introdotti nell’organismo. Infatti, per poter godere appieno delle loro numerose proprietà benefiche, non basta masticarli, ma si consiglia di assumerli in forma di farina o macinato, che fra le altre cose, possiamo utilizzare nei modi più diversi. Rispetto ai semi d’uva masticati, nei semi d’uva macinati si concentrano molti più principi attivi maggiormente assimilabili dall’organismo. E c’è dell’altro: per godere appieno dei vantaggi dei semi d’uva, dovremmo consumarne una quantità enorme, mentre di farina sono sufficienti alcuni cucchiaini al giorno.

Consumiamoli anche così

Come già abbiamo menzionato, i semi d’uva crudi masticati non hanno un buon sapore, e non permettono di ricavare tutti i benefici dei suoi principi attivi. Al contrario, la farina ricorda molto di più il sapore del frutto e, mescolata alla yogurt o semplicemente all’acqua, non ha per niente un sapore sgradevole. L’utilizzo della farina di semi d’uva è ampissimo, e va dalla preparazione dei frullati o degli degli smoothie, fino all’arricchimento dei nostri dolci.

Componenti di importanza vitale

I semi d’uva contengono in grandi quantità vitamina A, B, C, E, oligoelementi, sali minerali, fosforo, iodio, calcio, potassio, magnesio, ferro. Ma ancora più importanti sono i polifenoli, soprattutto gli oligomerici proantocianidine (OPC) ed il resveratrolo, un antiossidante estremamente potente. Merita un discorso a parte l’acido alfa linoleico, che appartiene agli acidi grassi omega-3, di cui i semi d’uva sono ricchissimi.

Effetto antiossidante notevole

Possiamo tranquillamente affermare che i semi d’uva sono un vero e proprio magazzino di antiossidanti, e non solo per la quantità ma anche per la grande varietà (vitamina A, vitamina C, vitamina E, polifenoli) che racchiudono.
Tra questi il più importante è l’ oligomerico proantocianidine (OPC), un antiossidante venti volte più potente della vitamina C, ed il resveratrolo, capace di rallentare il processo di invecchiamento, migliorare le capacità cognitive e proteggere le arterie.
Questa grande varietà si ritrova anche nelle stesse proprietà benefiche dei semi d’uva, dato che, rispetto ad altri alimenti dall’effetto antiossidante, possono servire a prevenire e trattare disturbi anche molto diversi tra loro.
I semi d’uva neutralizzano i radicali liberi prodotti in eccesso dall’organismo, in questo modo diminuiscono il rischio di tumori, infiammazioni e malattie del sistema cardio-circolatorio, e combattono l’invecchiamento cellulare.

Uno dei risultati più visibili dell’invecchiamento cellulare sono le rughe della pelle, che un consumo regolare di semi d’uva può aiutare a combattere. Gli antiossidanti contribuiscono ancha a migliorare il funzionamento del sistema immunitario, per questo i semi d’uva sono utili nella prevenzione e nel trattamento delle infezioni.

Proteggono il cuore

I principi attivi dei semi d’uva, specialmente il resveratrolo, riducono il livello di colesterolo, rafforzano le pareti vascolari e prevengono le infiammazioni, ma non sono solo questi i motivi per cui sono dei protettori del cuore eccezionali. L’acido grasso omega-3 alfa linoleico (che l’organismo non è capace di produrre da solo) infatti combatte la sclerosi delle arterie, la pressione alta, l’infarto, l’arresto cardiaco improvviso, ed il rischio di sviluppare malattie alle coronarie. L’acido alfa-linoleico inoltre è indispensabile per un sano sviluppo delle cellule.
Gli scienziati dell’Università della California hanno dimostrato che il consumo di estratto di semi d’uva protratto per sei settimane come cura, riduce la pressione in pazienti affetti da ipertonia(120–139 Hgmm). Negli stessi pazienti inoltre si è riscontrato un miglioramento dei livelli di insulina a digiuno e di sensibilità all’insulina.

Un valido aiuto nella prevenzione del cancro

Abbiamo già menzionato più sopra che le componenti antiossidanti dei semi d’uva possono aiutare a combattere anche i tumori maligni. Non solo infatti riducono il rischio di ammalarsi di tumore, ma aumentano anche le possibilità di successo nei trattamenti.
I ricercatori dell’Università del Colorado hanno dimostrato che, in esperimenti condotti su animali, la somministrazione di estratto di semi d’uva riduceva significativamente le dimensioni del cancro al colon, mentre i ricercatori dell’Universita di Zhejiang in Cina hanno trovato una prova dell’effetto antitumorale del resveratrolo in caso di tumore allo stomaco.
Secondo un’altra ricerca dell’Università del Colorado, l’estratto di semi d’uva può contribuire alla distruzione delle cellule tumorali nel cancro alla prostata.

Per chi segue una dieta o è diabetico

Il consumo dei semi d’uva è particolarmente consigliato a chi soffre di problemi di peso o di diabete, anche grazie al contenuto di OPC. L’ oligomerico proantocianidine infatti stimola il metabolismo dei grassi e la demolizione del glucosio.

Altre proprietà benefiche

Possiamo contare sull’aiuto dei semi d’uva anche nel caso in cui, con il passare degli anni, assistiamo ad un peggioramento della vista, ma anche se soffriamo di emorroidi. I semi d’uva migliorano le prestazioni fisiche ed intellettuali, aumentano l’afflusso di ossigeno nel sangue, attenuano i sintomi del morbo di Alzheimer, sostengono la disintossicazione dell’organismo e riparano ai danni della pelle eccessivamente esposta al sole. Chi consuma regolarmente ogni giorno semi d’uva si ammala più difficilmente e guarisce molto più velocemente!

Attenzione! Il consumo dei semi d’uva non è consigliato a chi sta assumendo medicinali anticoagulanti.

Letteratura:
https://theconsciouslife.com/foods/grapeseed-oil-04517.htm
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12419835
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4205418
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26568249
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4217504
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20623546

14 € / pezzo
Confezione: 200 g
Spedizione a casa entro 24 ore
30 Dose sufficiente per un %s giorno
ingrediente controllato ed organico
garanzia di rimborso di 60 giorni

Nel carrello


ingredienti non modificati geneticamente

Continui a sfoglia tra gli articoli: